LAURA CASNAGHI | Insonnia infantile e trattamento psicologico
150
post-template-default,single,single-post,postid-150,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Insonnia infantile e trattamento psicologico

Insonnia infantile e trattamento psicologico

L’insonnia infantile non è una problematica poco diffusa: studi recenti indicano una prevalenza di questo disturbo tra il 5 e il 30% dei bambini che frequentano la scuola elementare e tra il 4 e il 13% degli adolescenti. Si presenta come una difficoltà di addormentarsi o di rimanere addormentati, almeno tre volte a settimana per tre mesi e non permette di sentirsi riposati al risveglio, con spiacevoli conseguenze sulla vita quotidiana. L’insonnia infantile è spesso associata a depressione, ansia, disattenzione e difficoltà scolastiche. Inoltre, soffrire di insonnia dalla tenera età può essere un campanello d’allarme di future difficoltà nello sviluppo emotivo e nel comportamento, senza contare che l’insonnia cronica ha effetti deleteri sulla crescita, sulla regolazione delle emozioni, sull’attenzione e, di conseguenza, sulle prestazioni scolastiche. La terapia cognitivo comportamentale per l’insonnia si è dimostrata estremamente efficace per il trattamento degli adulti e una recente meta-analisi ne ha dimostrato l’utilità anche nel trattamento di bambini e adolescenti.

L’utilizzo di un trattamento cognitivo comportamentale, oltre ad evitare l’utilizzo di farmaci per dormire, permette di aumentare le ore di sonno, diminuire il numero di risvegli notturni e migliorare la qualità del riposo.

Nei miei studi di Psicologia di Andora, Leca di Albenga e Genova è possibile intraprendere un percorso terapeutico cognitivo-comportamentale  per affrontare l’insonnia e i disturbi (depressione, ansia, disattenzione,…) a essa correlati.

La terapia cognitivo-comportamentale per l’insonnia comprende vari tipi di intervento tra cui il controllo degli stimoli legati all’ambiente di riposo, l’apprendimento di buone prassi per facilitare l’addormentamento (igiene del sonno), tecniche di rilassamento e ristrutturazione cognitiva di credenze disfunzionali legate al sonno, al riposo e al dormire. Per rendere più efficace il trattamento dei bambini è bene che i genitori siano collaborativi sulla messa in pratica delle indicazioni del terapeuta e imparino a utilizzare bene le strategie di igiene del sonno.

Per approfondire:
MA, Zhong-Rui; SHI, Li-Jun  and  DENG, Ming-Hong. Efficacy of cognitive behavioral therapy in children and adolescents with insomnia: a systematic review and meta-analysis. Braz J Med Biol Res [online]. 2018, vol.51, n.6 [cited  2018-06-24], e7070. .  Epub May 21, 2018. ISSN 0100-879X